Negreanu si schianta su scala colore, Cammarata vola al Kings

Il poker live ci regala una partenza super a Las Vegas, nel primo evento della PokerGo Cup. Daniel Negreanu si presenta da campione in carica, ma a metà giornata viene bustato dalla scala colore di Darren Elias. Un inizio a dir poco difficile per il canadese. Avvio poderoso invece per Gianluca Cammarata all’Euro Poker Million: l’azzurro stacca il pass per il day 2 con il terzo stack in gioco. 

Poker live protagonista dalla Repubblica Ceca a Las Vegas. L’evento#1 della PokerGO Cup non delude le attese, con continui colpi di scena e spettacolo senza fine. Al King’s prosegue l’assalto al milione garantito e dopo il terzo round di qualificazione, altri due azzurri si avviano al day 2: Gianluca Cammarata ed Alfredo Siciliano.

Poker Live: Negreanu che incubo

Il report sul poker live non può che iniziare dall’evento#1 della PokerGo Cup in corso presso gli studi televisivi di PokerGo del Casinò Aria. Tutti gli occhi sono puntati su Daniel Negreanu che lo scorso luglio ha vinto la classifica generale della kermesse. Dunque, il canadese torna da campione in carica, ma a metà giornata sbatte su Darren Elias, in una mano che vale la pena raccontare.

PokerGO Cup

Siamo nel livello 5.000-10.000 Big Blind Ante 10.000 e Darren apre il gioco a 27.000 da small blind e chiama Kid Poker da big blind. Il flop Q 10 8 vede l’original raiser bettare 20.000 e per tutta risposta Negreanu rilancia a 55.000. Call del rivale e si va al turn che porta in dote 9 . Check/Call di Elias a 55.000. Il river completa il board con 4 e dopo un altro check di Darren Elias, Daniel Negreanu mette ai resti il rivale. Snap call di quest’ultimo che mostra Q J per la scala colore.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il canadese getta le carte nel muck e resta con pochissime chips, per poi uscire nella mano seguente. La falsa partenza è di quelle pesanti per un Daniel Negreanu che sognava sicuramente un avvio differente. Con il piatto vinto Elias invece decolla a quota 480.000 e per lunghi tratti sarà uno dei protagonisti assoluti dell’evento#1.

Poker Live: 77 ingressi a Las Vegas

Il poker live si scalda subito con l’evento#1 della PokerGo Cup. Il primo high roller da 10.000 dollari di iscrizione ha visto la partecipazione di 77 giocatori. Determinato un montepremi netto di 770.000 dollari da spartire in 11 piazze a premio: cash minimo di 23.100$ e prima moneta da 200.200 dollari ad attendere il neo campione.

Tantissimi i big che si presentano ai nastri di partenza e per molti di essi, come abbiamo visto nel caso di Daniel Negreanu, non c’è spazio nella discesa alla zona premi. Joseph Cheong ad esempio sbaglia il timing del push, quando con A-K sbatte su A-A di Michael Wang. Poco dopo alza biandiera bianca anche  Sean Winter che parte avanti con K-Q e finisce dietro a K-J di Wesam Abdallah.

Joseph Cheong by Pokernews.com

Niente da fare nemmeno per Sean Perry che ci prova con K-3 e non trova il miracolo vs K-Q di Jake Schindler. A 12 left invece la bolla investe Mitchell Halverson che spera nel double up con A-K e flippa contro 5-5 di Darren Elias. Un asso al flop sembra portare al raddoppio lo short, ma un 5 al turn consegna il set al 4 volte campione WPT e per gli 11 left c’è l’ingresso a premio.

CONFRONTO BONUS CASINO’

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Sulla strada che porta al tavolo finale e al final day, non c’è spazio per Cary Katz al nono posto, imitato poco dopo da Jake Schindler che 4betta in allin nel momento sbagliato con  A-Q. Andrew Lichtenberger che aveva 3bettato l’apertura di Scott Ball chiama rapidamente con A-A e manda alle casse il rivale. Manca una sola eliminazione per mettere alla fine del day 1 e spetta a  Shannon Shorr arrendersi in settima piazza: 9-9 non basta vs J-J di Daniel Colpoys.

Al comando del tavolo finale troviamo Andrew Lichtenberger che scappa in fuga con 3.850.000 gettoni. Vantaggio abissale il suo, considerando che il più vicino dei rivali è Darren Elias con 1.740.000 fiches. In corsa anche Michael Lang che imbusta 735.000 pezzi, mentre Scott Ball (vincitore di due bracciali alle ultime WSOP, ndr) è ultimo a quota 550.000. Tutti e sei i finalisti hanno in tasca almeno 46.200 dollari.

Il count ufficiale

1 Andrew Lichtenberger 3,850,000
2 Darren Elias 1,740,000
3 Daniel Colpoys 1,710,000
4 Matthew Wantman 980,000
5 Michael Lang 735,000
6 Scott Ball 550,000

Poker Live: Cammarata-Siciliano, doppietta azzurra al King’s

Poker Live on fire anche al King’s Casinò di Rozvadov. Prosegue a spron battuto il €500 Euro Poker Million e nel day 1C, a fronte di 91 ingressi singoli, ci sono stati 33 re-entry. Ben 124 iscrizioni nel terzo round di qualificazione e così il parziale dei paganti sale a quota 250. La giornata si chiude come sempre con lo scoppio della bolla e sono 13 coloro si avviano alla seconda giornata sicuri di un premio.

WSOPE

Anche in questo caso, il dato parziale dei promossi raggiunge quota 27. Aspettando gli altri 6 round di qualificazione. In tutto questo ci sono due azzurri che si mettono in evidenza nel terzo round e si tratta di una coppia che abbiamo già visto all’opera al King’s. Gianluca Cammarata vola nel vero senso della parola con 919.000 gettoni. Il player italiano conquista il terzo posto nel count. Con lui ritroveremo anche Alfredo Siciliano che accumula 428.000 pezzi.

Davanti a tutti chiude Dean Kolundzic e il serbo abbatte il muro del milione, con un uno stack effettivo di 1.043.000 unità. Tra lui e Cammarata si incunea Michal Husek: il player di casa ha dalla sua 980.000 chips. Oggi spazio al day 1D con livelli da 40 minuti, mentre in serata ecco il day 1E in versione turbo, con blinds pronti ad innalzarsi ogni 30 minuti.

Il count del day 1C

Dean Kolundzic Serbia 1043000
Michal Husek Czech Republic 980000
Gianluca Cammarata Italy 919000
Nadir Arslan Turkey 812000
MOWGLI Belgium 791000
Michal Krapinec Czech Republic 600000
Sasa Drca Slovenia 538000
Alfredo Siciliano Italy 428000
MIKAUCH Germany 404000
Radek Holubik Czech Republic 350000
Thunderbird Germany 337000
Paolo Alexandre Cicero Belgium 174000
Dennis Krusch Germany 96000

Author: Paula Dunn