Andrea Buonocore, non solo cash game. Super-shot al WSOP Circuit

Tra i giocatori che più di altri hanno fatto parlare di sé nell’ultimo decennio, Andrea Buonocore è uno di quelli che ha trovato la sua strada meglio di altri.

In tanti hanno lasciato il segno grazie ad uno shot che ha cambiato loro la vita. Ma la maggior parte, chi più, chi meno, ha preso strade alternative che ne hanno visto scemare gioco forza il proprio blasone e, con esso, il clamore che ne ha accompagnato il classico episodio fine a sé stesso.

La via dell’oro

Con Andrea Buonocore questa cosa non è successa. È ormai cosa risaputa che Andrea gioca quasi esclusivamente Cash Game e si è trasferito in pianta stabile a Las Vegas dove ha trovato la sua Mecca.

Le partite High Stakes con le quali Buonocore si cimenta, sono il suo pane quotidiano. Fu lui stesso a raccontare al nostro Domenico Gioffré che il field varia a seconda del livello della partita.

L’intervista è datata giugno 2019, ma tra pandemia e il poker live che si è praticamente fermato negli ultimi tre anni, le cose sono cambiate poco.

Il paradosso è che le partite più rilevanti sotto il punto di vista dei bui, sono quelle dove ancora oggi si può trovare qualche turista gambler in cerca di emozioni forti.

Per il resto, dalla $10/$20 fino alla $20/$40, il field è ben più “reggoso“. Durante l’anno quelle sono le partite più frequentate dal giocatore italiano. Partite nelle quali Buonocore ha trovato la sua dimensione, soprattutto per il fatto che Andrea riesce a battere quel livello con una certa facilità.

I tornei e l’ultima vittoria di Andrea Buonocore

Detto questo la voce “tornei”, non è scomparsa dal suo dizionario. Andrea Buonocore ama mettersi in gioco nella specialità MTT, anche e soprattutto per spezzare la monotonia offerta dal cash game in una qualsiasi giornata in ufficio.

È di pochi giorni fa il suo nuovo exploit ad un MTT, un evento delle WSOP Circuit, in cui ha portato a casa un primo premio di $143.229. La vittoria è arrivata al termine di un testa e testa conclusivo contro un altro reg piuttosto conosciuto a livello planetario, Eric Baldwin. 

Il torneo, che aveva un Buy In di $1.700, ha messo a referto un numero di iscritti complessivo pari a 468 e si è disputato al Bally’s Casino. Il prize pool totale ha superato di poco i 700.000 dollari, lambendo quota $709.956.

Questo successo certifica che anche per quanto riguarda gli MTT, Buonocore dice la sua e come! Con la vittoria di mercoledì, infatti, il nostro giocatore sale a quota $506.393 vinti in carriera nei tornei live.

 

Author: Paula Dunn