i cinque tornei pensati per gli amatori

Non manca molto alle World Series of Poker del 2022, che dopo la pausa forzata del 2020 e la parentesi autunnale del 2021, tornano a ricollocarsi nel loro periodo classico a cavallo tra maggio e luglio.

Settimane su settimane di tornei, che conferiranno braccialetti, dollari e gloria ai vincitori, nella inimitabile cornice di Las Vegas, che regala quel fascino impareggiabile rispetto ad ogni altra location del mondo.

“Bello”, potrebbe obiettare qualcuno, “ma per fare le WSOP serve essere ricchi: i buy-in sono improponibili per una persona normale”.

Sì e no: le WSOP, ormai da qualche anno, pensano anche ai giocatori amatoriali, con tornei e buy-in pensati su misura per chi vuole provare il brivido dei campionati del mondo ma non è un professionista.

Andiamo pertanto a vedere quali sono i tornei delle WSOP 2022 che strizzano l’occhio ai giocatori non professionisti.

Evento 5: The Housewarming No-limit Hold’em da 500$

Uno dei primi eventi delle WSOP pensato per gli amatori è The Housewarming No-limit Hold’em, che costa $ 500 per entrare e ha un pazzesco montepremi garantito di cinque milioni di dollari.  L’evento inizierà il 2 giugno, avrà quattro flights,  durerà sei giorni e nelle previsioni potrebbe attirare migliaia di giocatori, allettati dalle sette cifre garantite del prizepool. Basti pensare che nel 2021 il torneo “The Reunion”, molto simile a questo, aveva attirato poco meno di 13.000 players: non ci si aspetta niente di diverso.

La struttura prevede uno stack iniziale di 50.000 chips e bui da 30 minuti nei Day 1, che passano a 40 minuti nei Day successivi.

Evento 37: Millionaire Maker da 1.500$

Un altro torneo a prezzi ragionevoli che dovrebbe attirare migliaia di partecipanti è il Millionaire Maker No-Limit Hold’em da $ 1.500, che inizierà il 17 giugno e durerà cinque giorni.

Questo è diventato un evento tra i principali delle WSOP , che generalmente attira tantissimi giocatori, allettati dal primo premio da 1.000.000$.

Lo scorso anno, questo torneo vide la partecipazione di 5.330 partecipanti, con un montepremi complessivo di $ 3,4 milioni. Fu Daniel Lazrus a vincere, conquistando braccialetto e un bel milione in contanti.

Evento 51: Colossus da 400$, il paradiso degli amatori

Successivamente, attenzione al buy-in da $400 del torneo Colossus No-Limit Hold’em, torneo in programma il 24 giugno che attirerà migliaia di giocatori e genererà un montepremi multimilionario.

L’evento durerà quattro giorni e darà ai giocatori la possibilità di scegliere tra due voli di partenza.

Il Colossus del 2021 ha generato $ 3,1 milioni di montepremi e ha attirato 9.399 partecipanti totali; fu il russo Anatolii Zyrin ad avere la meglio su tutti vincendo il suo secondo braccialetto e $ 314.705.

Questo torneo rappresenta l’opzione di buy-in più bassa disponibile alle WSOP 2022 : è facile pensare come questo torneo possa divenire appetibile sia per i professionisti emergenti che per gli amatori.

Evento 55: Tag Team da 1.000$

Uno degli eventi più particolari in programma alle World Series è il $1.000 Tag Team No-Limit Hold’em, in cui i giocatori competono in squadre da due per avere la possibilità di vincere non uno, ma due braccialetti WSOP.

L’evento tag team di quest’anno, che costa $ 1.000 per ogni squadra, prende il via il 26 giugno ed è programmato come un evento di tre giorni.

L’evento Tag Team dello scorso anno ha attirato un totale di 641 squadre per generare un montepremi di $ 600.000. Fu la coppia di amatori composta da Mike Ruter e Samy Dighlawi del Team Ruter a vincere due braccialetti e un premio di  $ 113.366 .

Evento 68: Million Dollar Bounty da 1.000$

Attenzione, perchè il Million Dollar Bounty da 1.000$ questo evento potrebbe essere la “sorpresa” delle WSOP. In programma a partire dal 2 luglio, con 4 flights a disposizione, questo torneo prevede una serie di “taglie” casuali per i giocatori che si eliminano. La particolarità è che almeno una taglia avrà il valore di un milione di dollari, bonus che con ogni probabilità si rivelerà superiore al premio per il vincitore del braccialetto.

E’ una novità assoluta per le WSOP: vedremo quale sarà il suo impatto.

 

 

 

Author: Paula Dunn