Il super bluff di Phil Ivey all’heads up del High Roller di Sochi [VIDEO]

La mano che vi raccontiamo oggi, è stata giocata da uno dei giocatori più amati dai lettori di Assopoker, Phil Ivey.

Lo statunitense non ha più nulla da dimostrare a nessuno, a prescindere dagli svariati problemi che negli ultimi anni lo hanno fatto salire agli onori della cronaca, eppure non ci si stupisce mai quando ci delizia con le sue spettacolari giocate. E se sono dei bluff ancora meglio.

Il Millions Sochi

La mano che vi mostriamo in questo pezzo, fa capo all’heads up giocatosi l’undici marzo del 2020, tra Phil Ivey e Wai Yong.

I due si stanno giocando il titolo del No Limit Short Deck Hold’Emda $51.000 di Buy In, estratto dalla kermesse pokeristica di Sochi, il Millions Sochi Super High Roller Series.

Al torneo presero parte 50 giocatori, tra cui gli otto che misero a terra la bandierina del torneo. Tra di loro, oltre ai due protagonisti della mano che fecero primo e secondo, il canadese Sam Greenwood, Cary Katz, Aaron Van Blarcum, Mikhail Rudoy, Seth Davies e il padrone di casa Paul Phua.

Alla fine della fiera l’allievo, se così si può chiamare, superò il maestro, dimostrando ancora una volta di più che lo short deck è una disciplina adatta ai più giovani. In quell’occasione Yong vinse il primo premio da $800.000, lasciando una seconda moneta da Phil Ivey da $525.000.

Il super bluff di Phil Ivey

La mano parte con Ivey che giocherà il colpo in posizione. Yong decide di limpare 200.000, originando il rilancio di Ivey che apre la mano a 600.000 e che trova il call del suo giovane avversario.

I due giocano a questo punto con stack abbastanza simili, Ivey gioca con un milione in più, 7,6 vs 6,6.

Il rilancio di Ivey avviene con 6 8 , mentre Yong parte avanti con q j .

Il flop accontenta entrambi, visto che regala la top pair a Yong e la bottom pair all’americano, che decide di andare in continuation bet 800.000, trovando il call di Yong.

Al turn si raddoppia il board con un secondo 10 e Ivey non molla la presa sparando anche la seconda pallottola per un milione su 2,8 milioni di piatto.

Yong è ancora dentro il piatto e decide per un nuovo call.

La quinta carta, un pericolosissimo Kappa, potrebbe sparigliare le cose, ma Ivey capisce di essere dietro e spara l’ultima bordata che raccoglie i frutti delle size precedenti, un All in che non è poi così lontano parente di un pot size bet, 5,5 milioni su un pot da 4,8 milioni.

Il resto scopritelo da voi, a partire dal clock shot 03:24:34

Author: Paula Dunn