le strategie live nel primo tempo

Nei mercato internazionale del betting exchange il “banca il pareggio” è una delle strategie più amate dagli amatori ma anche da diversi trader professionisti, i quali però si approcciano a questo mercato con strategie più avanzate. La tecnica del Lay the draw tradizionale può essere – giustamente – superata. Ma oggi ci focalizziamo sulle alternative.

Questa strategia è possibile applicarla naturalmente anche sui bookies tradizionali.

A me personalmente, ad esempio, piace una versione più sofisticata del Lay The Draw (banca il pareggio): applico una sorta reverse dutching nel mercato risultato esatto, cercando di acquistare quote sul lay più basse, per limitare la responsabilità iniziale.

Ma di questi aspetti ce ne occuperemo in futuro per spiegarvi la strategia ABC e sistemi più evoluti. In tutti i casi, per chi si sta avvicinando da poco alle scommesse tradizionali o al betting exchange, questi sono concetti che si possono comprendere solo dopo qualche mese dedicato allo studio dello sport trading live.

Come è noto, il vecchio Lay the draw è oramai morto e porta a perdite sicure nel lungo periodo. Se proprio volete applicarlo, dividete la strategia tra primo e secondo tempo. Questo è il nostro consigio (e proprio oggi andremo a analizzare LTD1).

Cerchiamo ora di ragionare in modo semplice.

Banca il pareggio: evoluzioni del mercato del betting exchange

Il “banca la X” si può applicare anche con i bookmakers tradizionali usando, naturalmente, doppia chance 12, ma con delle accortezze mirate.

Nei primi anni 2000, la strategia del “banca la X”, meglio conosciuta in UK come “lay the draw” ha garantito rendite annuali favolose ai traders di Betfair, anche per centinaia di migliaia di euro. Era tutto molto easy.

I mercati però sono cambiati, la variazione delle quote sul pareggio dopo il primo goal (come vi abbiamo spiegato) non sono così violente, anzi rimangono stabili e per il trader sarà poi un problema uscire dalla scommessa.

E’ oramai chiaro a tutti che, salvo rare eccezioni, bancare il pareggio nel mercato 1X2, bancando la quota X prematch, porterà nel long term a delle perdite assicurate (basta uno 0-0 per bruciare magari 10 trade favorevoli).

Ed allora cosa fare? Al momento esistono diverse strategie alternative. Oggi vi presenteremo una strategia (rinviano l’analisi sulla strategia alternativa nella prossima puntata) che, a nostro avviso, può essere profittevoli, se sarete abili a selezionare le partite giuste.

Presupposti: abbassare la responsabilità iniziale in mercati più instabili

Il presupposto deve essere quello di lavorare con responsabilità più basse e con oscillazioni delle quote più sensibili. Come fare?  Il criterio è semplice: sezionare la partita tra primo e secondo tempo, dopo di che lavorare su questi due mercati paralleli.

Banca il pareggio primo tempo

Nella prima frazione, la quota pareggio sul primo tempo è molto più bassa e vi comporterà una responsabilità minore. La strategia tradizionale del LTD1 (lay the draw primo tempo), in genere, è quella di bancare la X dopo circa 10-15 minuti dall’inizio del match, con quote già relativamente basse. Ma dipende sempre dalle statistiche pre-match.

Ovviamente è più agevole puntare sull’Over 0.5 primo tempo quando la quota inizia a salire e farsi interessante (ovviamente i prezzi dipendono da match a match). Questa strategia è molto più agevole del LTD1 (banca pareggio primo tempo).

Betting exchange, banca il pareggio nel primo tempo, consigli:

Naturalmente è fondamentale non applicare la strategia a tappeto ma solo quando c’è una chiara favorita nel match
Vi è un’alta probabilità statistica di almeno un goal segnato nel primo tempo
Non applicate mai la strategia senza criterio. Se applicate questa strategia a tutte le partite, rischiate di rimediare perdite importanti.
Dovete essere molto selettivi, poche partite possono soddisfare i vostri criteri!

Ad esempio, quest’anno in Serie A, la Juventus è una squadra che ha la tendenza a segnare molto nel primo tempo. Se la squadra avversaria ha determinate caratteristiche, il Banca il pareggio primo tempo può essere una strategia interessante applicata alla squadra di Allegri. Vi abbiamo fatto un esempio semplice, ma in realtà i criteri da selezionare sono diversi,

In futuro vi spiegheremo esplicitamente quali sono i parametri e le statistiche da consultare per selezionare questi match. L’analisi delle statistiche e le selezioni dei match sono importanti.

Vantaggi

Il vantaggio è che essendo la quota sulla X schiacciata nel secondo tempo, la vostra responsabilità iniziale sarà molto bassa. Questo comporta delle conseguenze:

Se segna la squadra sfavorita per prima, in genere, se non è nei minuti iniziali, potete chiudere il trade comunque in profitto (seppur di lieve entità) o con una perdita irrisoria (dipende dal minuto di gioco).
Se segna per prima la squadra favorita, in genere, potete chiudere il trade con un bel profitto (soprattutto da metà tempo in poi) oppure aspettare la fine del 45’ se le statistiche (sia prematch che live) ve lo consentono.
In tutti i casi, nel mercato dei primo tempo, la variazione delle quote dopo una rete è molto più violenta e ricorda un po’ i primi anni 2000, quando aveva un senso tradare il Lay The Draw full match.

Tip:

Entrate in gioco non prematch, ma bancate la X (o scommettete su doppia chance sui bookmaker) nel mercato primo tempo, dopo alcuni minuti (una decina come minimo). Se entrate prematch e segnano nei minuti iniziali non sarà comunque facile gestire il trade. Dopo 10-15 minuti la quota sulla X sarà calata ulteriormente e se i vostri parametri di selezione sono giusti, è conveniente (in ottica long term) scommettere contro il pareggio.

Author: Paula Dunn