partita la season 9 con Dwan, Brunson, Ivey. Le mani

Il vicepresidente di PokerGO Mori Eskandani ha presentato la stagione numero 9 di High Stakes Poker come la “migliore in assoluto“. Se l’episodio di debutto della season di lunedì è indicativo, la Poker Hall of Fame non stava di certo scherzando.

Il primo episodio, disponibile sull’app PokerGO, racconta di una specie di tavolo dei sogni per un fan del poker, con la presenza di leggende del gioco come Tom Dwan, Doyle Brunson, Daniel Negreanu, Phil Ivey e Patrik Antonius.

Inoltre giocano questa edizione degli HSP, Kim Hultman, uno streamer di casinò, il campione del Main Event delle World Series of Poker 2021 Koray Aldemir e James Bord. Tutti si sono misurati in una partita cash no-limit hold’em con buy-in minimo di $100.000 da $200/$400.

Inizio difficile per Dwan alle High Stakes Poker

Dwan è famoso da tempo per aver vinto somme importanti agli High Stakes Poker. Ha partecipato svariate volte allo show, ma questa volta la fortuna non è stata dalla sua durante il primo episodio della nona stagione.

All’inizio della prima puntata, ha giocato il piatto più grande dell’episodio e il risultato non è stato molto buono per “durrrr”. Brunson ha rilanciato a $1,200 da early position con a 10 e Bord ha solo chiamato con q q . Dwan, dal bottone, ha 3battato fino a $5,500 con a k , Brunson ha foldato e Bord ha forbettato a $25,000.

Dwan ha deciso di andare all in per circa $97,000 e il suo avversario, che aveva solo poche migliaia di chips in meno, ha instant callato. I due hanno deciso di girare due volte il board.

Il primo ha palesato 2 3 8 9 q , mentre, per il secondo, il dealer ha fatto atterrare 10 10 q 6 8 , entrambi favorevoli a Bord che ha messo in tasca il piatto intero. Ciò significava che era tempo di rebuy per Dwan.

Ecco uno sguardo alle dimensioni degli stack mostrati a metà dell’episodio:

Count di metà sessione, courtesy Pokernews

Il campione del mondo si scontra con Antonius

Aldemir, fresco vincitore del Main Event delle WSOP 2021, ha fatto il suo debutto agli High Stakes Poker. Sfortunatamente per lui, non è stata un’esperienza piacevole come lo è stato il Main Event per il poker pro tedesco.

In una delle mani più intriganti del primo episodio della nona stagione, il campione del mondo in carica ha rilanciato a $1,200 con a j e Antonius ha rilanciato a $4,000 con k q dallo small blind.

Il flop 3 j 10, ha fatto hittare entrambi i giocatori e, per gli osservatori, è stato subito chiaro che si stava per assistere a un piatto molto grande. Antonius, a cui si è aperto un draw di scala bilaterale, ha puntato $6,000 e il suo avversario ha chiamato. Quando il **q9 è arrivato al turn, Antonius ha fatto check e, sentendo odore di bruciato, il vincitore delle WSOP ha fatto check dietro. Ma l’ a è stata una carta devastante per Aldemir in virtù della sua doppia coppia.

Con $20,000 nel piatto, Antonius ha overbettato $30,000 e Aldemir non è riuscito a trovare il fold. La leggenda finlandese del poker ha quindi portato a casa un piatto da $80.000.

Ivey & Co.

Ivey è rimasto seduto in silenzio e in disparte per la maggior parte della sessione di apertura di lunedì, foldando quasi tutte le mani. Ha giocato un piatto chiave contro Hultman, che ha fatto check back con top pair al flop in posizione, il che ha permesso al poker G.O.A.T. di centrare trip al turn e vincere inevitabilmente un piatto considerevole.

Negreanu e Brunson sono stati entrambi abbastanza attivi durante la partita. “KidPoker” ha realizzato un ottimo bluff al river con tris contro Hultman, che aveva il j su un board con quattro picche. Sembrava dover vincere un piatto mostruoso contro Brunson in una mano in cui entrambi i giocatori hanno floppato un progetto di colore. Brunson aveva anche un progetto di scala e Negreanu aveva il draw di colore nut e Top Pair.

Nessun giocatore è migliorato al turn e nemmeno al river e “DNegs” ha vinto un piccolo piatto. Una specie di topolino partorito da una montagna.

High Stakes Poker tornerà alle 17:00 PT di lunedì prossimo su PokerGO. La maggior parte del cast che avete letto sarà ancora una volta presente, ma farà la sua apparizione anche Jean-Robert Bellande.

Author: Paula Dunn