punter inglese con 2 sterline sbanca multipla per 505.984£

Il mondo delle scommesse ci regala storie assurde, al limite dell’impossibile dal punto di vista matematico.

In Inghilterra un fortunato gambler ha pensato bene di mettere assieme 18 partite in una schedina multipla e bettare 2 pounds, per poi incassare mezzo milione di sterline dopo aver fatto en plein.

Tanta fortuna e un pizzico di intuito, considerando che quattro gare si sono decise in pieno recupero. Insomma, la giornata giusta per questo punter d’oltre Manica.

Chi ci segue sa che vi sconsigliamo sempre di inserire troppi eventi nelle vostre schedine, in casi eccezionali però la fortuna aiuta gli audaci e gira le spalle ai bookmakers.

Scommesse: una schedina (im)possibile

Nel mondo delle scommesse le schedine multiple sono quelle più gettonate dai giocatori e anche noi di Assopoker, ogni giorno vi diamo i nostri consigli sulle gare schedulate, sempre però con multiple con un numero di eventi contenuto.

Nell’ultimo fine settimana, ad onor di cronaca, complici le nazionali, il numero delle gare è sceso in maniera netta. Ma tutto questo non ha spaventato l’anonimo giocatore inglese che ha pensato bene di mescolare le carte.

Ebbene, nel suo “lenzuolo” del weekend ha mescolato gare di League One e League Two inglese (terza e quarta serie, ndr), assieme a match fra nazionali: amichevoli di rodaggio in vista del prossimo mondiale in Qatar.

Insomma, un bel “fritto misto” come si dice in gergo, tra kermesse ben differenti fra loro. Ma tutte con quote pesanti, visto che il punter inglese ha deciso di giocare l’esito finale di ognuna delle 18 gare in questione.

Ricordiamo che a differenza dell’Italia, dove la multipla classica ha un massimale di 10.000 euro di vincita che sale a 50.000€ in caso di sistema, nel resto del mondo non esiste un tetto alla possibile vincita.

Così non deve stupire che a fronte di 2£ spesi, la potenziale vincita recita 505.984 sterline. La vera impresa sarebbe quella di centrarle tutte e come vedremo, il fortunato player inglese farà strike con un pazzesco 18 su 18.

Scommesse: dal calcio inglese alle nazionali

L’esito finale è sicuramente una delle opzioni più difficili da centrare: figuriamoci quando nella stessa schedina ci sono 18 gare con altrettanti esiti, tra 1-X-2. Il punter inglese è andato deciso sulle gare di League One e League Two del proprio paese e si è dimostrato molto esperto di questi campionati.

Pronti via e indovina il segno 1 in Port Vale – Sutton (2-0), così come i successi interni per Northampton – Hartlepool (3-0), Ispwich – Plymouth (1-0), Salford – Walsall (2-1), Sheffield W. – Cheltenham (4-1) e Shrewsbury – Lincoln (1-0).

A queste, si aggiungono le seguenti sfide con segno 2: Scunthorpe – Harrogate (0-3), Accrington – Gillingham (1-2), Wimbledon – Cambridge (0-1) e Doncaster – Charlton (0-1). Poi è la volta delle partite relative alle nazionali.

Segni 1 per Olanda – Danimarca (4-2), Qatar – Bulgaria (2-1), Inghilterra – Svizzera (2-1) e Germania – Israele (2-0). 14 su 18 al momento, ma non abbiate paura: anche le ultime 4 sfide sono andate in porto.

Scommesse: benedetto recupero

Nel betting spesso sono decisivi i singoli episodi, ma anche i minuti di recupero delle partite; da sempre croce e delizia degli scommettitori. Questa volta i minuti finali, sono stati assai decisivi per far saltare il banco, con il Punter inglese premiato da ben 4 reti, tra il 90′ e il 98′.

Nelle gare fra nazionali, decisivo il 2-1 della Spagna all’Albania, considerando il segno 1 bettato dal player di oltre manica. Lo stesso 1 giocato per Mauritania – Monzambico e terminata 2-1.

In ambito inglese per la League One, ecco che la “Zona Cesarini” si avvera per Colchester – Tranmere (1-0 e segno 1) e per Oldham – Mansfield, dove la rete del 2-1 ospite fa accendere il segno 2.

E’ l’apoteosi per il player inglese che incassa come detto 505.894 sterline, ovvero 597.258 euro. Il tutto, dopo aver speso appena 2 sterline sulla più incredibile delle multiple. Le scommesse si arricchiscono di una nuova avvincente storia.

Author: Paula Dunn