trionfo in rimonta a Las Vegas

Tanto tuonò che alla fine piovve. Il poker live si sveglia con il trionfo in rimonta di Daniel Negreanu nell’evento#6 della PokerGo Cup: il secondo in carriera per il canadese, a distanza di 8 mesi dal primo. Un successo pesante per il field messo alle spalle e che lo rimette in gioco per difendere il titolo nella leaderboard.

Il poker live finalmente sorride a Daniel Negreanu. La PokerGo Cup si era aperta nel peggiore dei modi per il 6 volte campione WSOP, ma all’improvviso ecco la zampata del campione. Intanto nell’evento#7, quel cannibale di Ali Imsirovic guida il tavolo finale e sogna l’ennesimo acuto a Las Vegas.

Poker Live: rimonta trionfale

Il Poker Live si accende di colpo a Las Vegas con l’evento#7 della PokerGO Cup. Daniel Negreanu si riprende le luci della ribalta e cala il secondo successo in carriera nella kermesse. Quest’ultima era iniziata veramente male per il campione in carica della leaderboard: eliminato da scala colore di Darren Elias nell’evento#1 e addirittura uomo bolla in zona premi dell’evento#4. Poi l’acuto di questa notte.

Daniel Negreanu

Daniel Negreanu (credits: PokerNews)

In 5 sono tornati a giocarsi il titolo nel $25.000 NLH e con Daniel Negreanu chiamato alla rimonta con mezzo milione di chips. Una montagna da scalare, ma come vedremo il canadese azzecca i “chiodi” giusti per la risalita nel count. Il primo a mollare la presa è stato Brock Wilson, quando la sua coppia di A-A è stata deplosa dal trips di 10 di Sean Winter. Guadagnata una posizione, “Kid Poker” ha cambiato letteralmente marcia.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Prima raddoppia con A-8 vs A-Q di Winter e poi sempre contro l’ex leader del tavolo finale ha vinto il tiro di moneta: 7-7 vs 10-9. Due mani che rinsaldano lo stack e mettono lo stesso canadese in una posizione di netto vantaggio rispetto ai rivali. Stephen Chidwick è stato il primo a pagare dazio con l’eliminazione al quarto posto con 4-4 vs 10-10, mentre in terza piazza Daniel Negreanu silura Vikenty Shegal. La coppia di Re tiene vs 10-10 e si passa al duello finale.

Il sei volte campione WSOP si presenta in heads up con un vantaggio abissale in termini di chips: 4.540.000 unità rispetto ai 720.000 pezzi di Sean Winter. Servono poche mani per mandare agli archivi l’evento#6 della PokerGo Cup. Daniel spilla A-J e snappa l’allin dell’americano con Q-10. Un asso sul flop consegna il secondo titolo in carriera nella manifestazione e una prima moneta da 350.000 dollari al neo campione, con Winter relegato al secondo posto per 227.500 bigliettoni.

Poker Live: “Sono al settimo cielo”

Il poker live torna ad abbracciare un successo di Daniel Negreanu, a otto mesi di distanza dall’ultima volta. Era successo sempre alla PokerGo Cup e quella vittoria ebbe lo slancio decisivo per mettere le mani sulla classifica generale. Di conseguenza lo stato d’animo del canadese non può che essere ebbro di gioa, dopo questo acuto.

“Torno in gara per difendere la classifica generale della PokerGo Cup, sono le prime parole di Kid Poker al termine del tavolo finale. Questo successo in rimonta vale tanto per me. Dopo i primi eventi ero veramente a terra con il morale: costruivo stack importanti nei primi livelli e poi il buio. Questa volta no, è finita in modo diverso. Vincere fa sempre bene e il mio morale è decollato finalmente“.

Daniel Negreanu by PGT.com

“Devo ringraziare Jeff Platt che poco prima dell’evento#6 mi ha mandato un messaggio, dove diceva che se avessi vinto il torneo sarei tornato in gara per la leaderboard. Ha avuto ragione e mi ha dato tanto coraggio quel messaggio. Non sarà facile, ma considerando i punti in palio negli ultimi due high roller da $50.000 e $100.000 di iscrizione aumentano anche le chance per rimontare. Sì, sono al settimo cielo e questa vittoria ha cambiato tutto“.

Il payout

1 Daniel Negreanu Canada $350,000
2 Sean Winter United States $227,500
3 Vikenty Shegal United States $140,000
4 Stephen Chidwick United States $96,250
5 Brock WIlson United States $61,250

Poker Live: il ruggito di Ali Imsirovic

Il Poker Live non si ferma mai a Las Vegas e l’evento#7 della PokerGo Cup è già approdato al tavolo finale. In 43 sono scesi in campo per un montepremi di 1.075.000$, a fronte di un buyin di 25.000 dollari. La zona premi è riservata a sette piazze, con il cash minimo di 43.000$ e una prima moneta da 365.500 bigliettoni ad attendere il neo campione.

Field ristretto ma di grandissima qualità, con tantissimi campioni in gioco. Nick Petrangelo, campione dell’evento#5, molla la presa quando pusha con 2-2 e trova il call di Ali Imsirovic con A-4. Ben due assi sul board impediscono il back to back all’americano. Scatenato il bosniaco invece che dimostra di essere un top player di altissimo livello. Poco dopo sotto i suoi colpi cade Alex Foxen che muove allin con K-K sul board 6-8-4-J e dall’altra parte il balcanico chiama con 7-6. Un sette al river consegna la doppia coppia e il pot ad Ali.

Lo stesso Imsirovic si prende la briga di mandare tutti a premio, quando elimina niente meno che Jason Koon in ottava piazza. Per il più classico dei cooler, Jason ha Q-Q e il futuro leader domina con K-K. C’è tempo anche per l’ultima eliminazione del day 1, prima del rompete le righe verso l’official final table. Roger Sippl mette le ultime chips al centro del tavolo con A-3 sul board A-7-10-7-8 e il solito Imsirovic snappa con A-J.

Ali Imsirovic by Pokernews.com

Il bosniaco comanda senza sosta nel count e imbusta 2.670.000 gettoni. Vantaggio siderale il suo, considerando che il primo degli inseguitori è Sam Soverel con 1.560.000. Terzo final table per Darren Elias chiamato alla rimonta con 775.000. Cerca il bis, dopo la vittoria nell’evento#4, Jeremy Ausmus a quota 715.000. Completano il lotto di finalisti, Nick Schulman (530.000) e Cary Katz (200.000).

Il count

1 Ali Imsirovic 2,670,000
2 Sam Soverel 1,560,000
3 Darren Elias 775,000
4 Jeremy Ausmus 715,000
5 Nick Schulman 530,000
6 Cary Katz 200,000

Author: Paula Dunn